COVID-2019 - Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)

archivio notizie - Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)

COVID-2019

 

DPCM 17 maggio 2020 

 

Allegato 1 DPCM 17 maggio 2020

 

Decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna n. 82 del 17 maggio 2020  - dal 18 maggio 2020
 

Decreto Legge n. 33 del 16 maggio 2020 - Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19

 

Decreto della Regione Emilia Romagna n. 74 del 30/04/2020 - dal 04/05/2020

Decreto della Regione Emilia Romagna n. 73 del 28/04/2020  - dal 29/04/2020


 

Decreto della Regione Emilia Romagna n. 70 del 27/04/2020 - Disposizioni in merito alle prestazioni sanitarie

- è consentita l’erogazione di prestazioni anche programmabili e non urgenti da parte delle strutture del sistema sanitario pubblico e privato a far data dal 28 aprile 2020


 

DPCM del 26/04/2020 dal 04/05/2020 al 17/05/2020 (ad eccezione dell'art. 2 commi 7, 9, 11, che si applicano dal 27/04/2020 cumulativamente alle disposizioni del decreto 10 aprile 2020)


 

Decreto della Regione Emilia Romagna n. 69 del 24/04/2020  - Ulteriore ordinanza in tema di misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da COVID-19 - dal 27 aprile 2020

- è consentita la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e da parte delle attività (rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio), con esclusione degli esercizi e delle attività localizzati in aree o spazi pubblici in cui è vietato-interdetto l’accesso. La vendita per asporto sarà effettuata previa ordinazione on-line o telefonica; è consentito l’asporto in quegli esercizi di ristorazione per i quali sia prevista l’ordinazione e la consegna al cliente direttamente dal veicolo. Resta sospesa ogni forma di consumo sul posto di alimenti e bevande.
- è consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali di compagnia, purché il servizio venga svolto per appuntamento
- intervento straordinario da parte della Regione di distribuzione ai cittadini di 4.5 milioni di mascherine di qualità certificata, di cui 500mila in favore delle aziende di trasporto pubblico.


 

Decreto della Regione Emilia Romagna n. 66 del 22/04/2020 - Ulteriore ordinanza in tema di misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da Covid-19 - integrazione dell'ordinanza n. 61 dell'11 aprile 2020 - dal 23 aprile al 3 maggio 2020

- è consentita la coltivazione del terreno per uso agricolo e l'attività diretta alla produzione per autoconsumo all'interno di orti urbani e comunali (esclusivamente all'interno del comune di residenza)
- è consentita la vendita in esercizi commerciali al dettaglio di prodotti florovivaistici (piante, fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti)
- sono consentiti i tagli boschivi per autoconsumo in situazione di necessità e all'interno del comune di residenza o a quello limitrofo, qualora l'area boschiva si estenda ad esso

 

Decreto del Presidente della Giunta della Regione Emilia Romagna del 11/04/2020 - dal 14 aprile al 3 maggio 2020

 

DPCM del 10 aprile 2020 prorogate fino al 3 maggio 2020 le misure restrittive sin qui adottate per il contenimento dell'emergenza da Covid-19. A partire dal 14 aprile è consentita l'apertura delle cartolerie, delle librerie e dei negozi di vestiti per bimbi e neonati. Tra le attività produttive consentite sono inserite la silvicoltura e l'industria del legno.

 

DPCM del 01/04/2020 - Proroga delle misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19: le disposizioni contenute nei DPCM del 8, 9, 11 e 22 marzo 2020, nonché i provvedimenti successivi del Ministero della Salute e del Ministero dei Trasporti vengono prorogati fino al 13 aprile 2020.

 


Decreto Legge n. 19 del 25/03/2020 - Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19

 

Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 25/03/2020: aggiornamento elenco attività consentite

 

 

Decreto 49 del 25/03/2020 del Presidente della Regione Emilia Romagna del 25/03/2020 - Ulteriore ordinanza in tema di misure per la gestione dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione della sindrome da COVID-19. Disposizioni riguardanti il trasporto pubblico e proroga dell'ordinanza n. 35 del 14 marzo 2020

 

Il DPCM 22 marzo 2020 integra le precedenti misure emanate per il contenimento del Coronavirus, introducendo nuove restrizioni in vigore fino al 3 aprile 2020:

 

  • Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell'allegato Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 25/03/2020.

  • E' fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

  • Le attività produttive che sarebbero sospese possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile.

 

Ordinanza 22 marzo 2020 adottata congiuntamente dal Ministro della Salute e dal Ministro dell'Interno
Dal 22 marzo 2020 è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
L'ordinanza rimarrà efficace fino all'entrata in vigore di un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri, di cui all'articolo 3 del decreto legge numero 6/2020.


Decreto n. 45 del Presidente della Regione Emilia Romagna del 21/03/2020 (sono sospese dal 22/03/2020 al 3/04/2020, ad esclusione di farmacie e parafarmacie, nei giorni festivi tutte le attività di commercio al dettaglio e all'ingrosso, comprese le attività di vendita di prodotti alimentari, sia nell'ambito degli esercizi di vicinato che delle medie e grandi strutture di vendita, anche ricompresi nei centri commerciali o in gallerie commerciali).

Decreto del Presidente della Regione n. 43 del 20/03/2020 sono state adottate disposizioni urgenti in materia di gestione dei rifiuti fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria.

Ordinanza del Ministero della Salute n. 73 del 20/03/2020

Decreto n. 41 del Presidente della Regione Emilia Romagna del 18/03/2020

Decreto n. 35 del Presidente della Regione Emilia Romagna del 14/03/2020

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell'11 marzo 2020

Decreto del Presidente Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020

Decreto del Presidente Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (44 valutazioni)